Giallo a Creta: trovata morta scienziata americana in un bunker

4
Il post è stato pubblicato da questa

Fonte: https://www.notizie.it/


A confermare la morte per soffocamento la polizia locale alla Bbc, s’indaga per omicidio.

A Creta il corpo di una scienziata è stato trovato all’interno di un bunker della Seconda Guerra Mondiale. La donna, ricercata dopo essere scomparsa improvvisamente, sarebbe morta per soffocamento. A confermarlo la polizia alla Bbc: s’indaga per omicidio.

Giallo a Creta

Il corpo di Suzanne Eaton, biologa molecolare del celebre Max Planck Institute in Germania, è stato trovato all’interno di un bunker risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Il giallo è avvenuto sull’isola di Creta, dove la scienziata americana si trovava per partecipare ad una conferenza presso l’Accademia Ortodossa. A riferire del ritrovamento del corpo la polizia di Chania, che ha accertato la morte per soffocamento. Per la 59enne, scomparsa dal 2 luglio, era stata lanciata una grossa operazione di ricerca nella speranza di ritrovarla, ma sono state due persone del luogo che stavano esplorando la zona a rinvenire il cadavere nel bunker. Il luogo, descritto come un vero e proprio labirinto, è un sistema di cunicoli creati dai nazisti durante l’occupazione di Creta.

Si indaga per omicidio

La Eaton è stata ritrovata a circa 10 km di distanza da dov’era stata avvistata l’ultima volta.

La polizia locale, che ha confermato alla Bbc il ritrovamento e la morte della donna, indaga ora sul caso per omicidio. La scienziata lascia un marito e due figli, Max e Luke: la famiglia ha offerto una ricompensa di 50000 euro a chiunque riuscirà a fornire altre informazioni sulla drammatica vicenda. “Ricorderemo per sempre la straordinaria scienziata così devota alla propria famiglia e ai propri amici e così amata da tutti noi”, scrive l’Istituto, “restiamo increduli di questa tragedia sconvolgente e terribile”.

© Riproduzione riservata



Leggi anche

Assalto a sottomarino: militari Usa confiscano 7 tonnellate di cocaina

Esteri

Sono 7,7 le tonnellate di cocaina confiscate: il valore del sequestro supera addirittura i 230 milioni di dollari.

Carola Rackete premiata parigi

Esteri

Carola Rackete sarà premiata dal Comune di Parigi con la medaglia Grand Vermeil, il maggiore riconoscimento francese.

Carola Rackete strasburgo

Esteri

La capitana Carola Rackete potrebbe comparire davanti davanti agli eurodeputati del Parlamento di Strasburgo.

Kamikaze in Afghanistan

Esteri

Un kamikaze di soli 13 anni ha provocato morti e ferite durante un matrimonio nell’Afghanistan orientale.


Facebook Comments